Fare Personal Branding … come?

Cosa è il Personal Branding?

E’ quello che gli altri pensano di noi ed è il risultato della strategia che adottiamo nel distinguerci e nell’influenzare il loro pensiero.

Prendiamo atto che tutti lo abbiamo, sia che lo curiamo sia che non lo curiamo quindi … pensiamoci!

Fare Personal Branding significa puntare su se stessi per farci scegliere: come candidato, come cliente, come fornitore, come professionista.
Si comincia a delineare l’importanza di pianificare queste azioni evidenziandone i molteplici effetti.

Influenzare gli altri, ma come?

Una delle prime cose che ho capito è che ci deve essere un profondo senso etico nel farlo, mi spiego: lavorare sul proprio Personal Branding non vuol dire falsare l’immagine di noi stessi, anzi!

Il Personal Brand è strettamente connesso con l’autenticità di ciò che scegliamo di comunicare di noi stessi e proprio questa autenticità genera la fiducia nell’ascolto.

La fiducia, l’ascolto e l’autenticità sono tre elementi preziosi per determinare l’immagine che gli altri avranno di noi, se davvero saremo percepiti come trasparenti e autentici si fideranno di noi e il nostro Personal Branding sarà rafforzato.

Quando davvero siamo bravi a fare qualcosa abbiamo bisogno di esser noi a dirlo? Non penso perchè in generale il meccanismo di raccomandazione è sempre esistito e da sempre nello scegliere qualcuno o qualcosa ci basiamo sul passaparola: chi ci consigliano i nostri amici? quale prodotto hanno provato ed apprezzato?

Parlando di Personal Branding il meccanismo è lo stesso: lasciamo dire agli altri quanto siamo bravi, ma cerchiamo il miglior modo per fare in modo che ciò accada.

Comunicare, fare rete e avere un buon network, sia in termine numerico che qualitativo è fondamentale: si parte da qui

Qualche consiglio pratico

  1. Googlare il proprio “nome cognome” e analizzare il risultati: ci siamo? cosa appare? quanti risultati? le info sono quelle che vorrei comunicare?
  2. LinkedIn: compilare un profilo completo, accurato, con parole chiave strategiche, aggiornarlo periodicamente, espandere con costanza il network
  3. Network: ascoltare, interagire, comunicare, dare e chiedere
  4. Far parlare gli altri di noi: commenti ai nostri post, segnalazioni, endorsements
  5. Essere Social!

Altri suggerimenti li trovate continuando a leggere il mio Blog  perchè la mia logica è sempre quella di farsi scegliere, potendo scegliere !

A presto

Anna

Informazioni su Anna Martini

Fare #PersonalBranding per lei significa donarsi il lusso di farsi scegliere potendo scegliere! Community Manager @SheFactorIT
Questa voce è stata pubblicata in linkedIn, network, personal branding e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Fare Personal Branding … come?

  1. Stefano ha detto:

    Ciao, sono arrivato qui per caso e non seguo blog (è addirittura solo il terzo che visito in vita mia…). Devo dire che mi è piaciuto molto il tuo articolo e l’ho fatto subito mio … Grazie
    PS ora ti cerco su linkedin … ;D

  2. Pingback: Come fare personal branding! « Generatore di efficienza: impresa+comunicazione

  3. Pingback: Personal Branding per Manager per “Farsi Scegliere Potendo Scegliere!” | Il Blog di Anna Martini

  4. Pingback: Personal Branding per Manager | Il Blog di Anna Martini

  5. Pingback: Social Network e Job Search | Il Blog di Anna Martini

Ti va di lasciare un Commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...